Nel dicembre del 2007, a Scampia, nasce l'Associazione Mamme Attive con l'intento di promuovere la partecipazione attiva delle donne nella vita economica e sociale del territorio attraverso la valorizzazione della figura materna riconoscendole il ruolo di pilastro della famiglia e della società.

L'associazione si adopera per sostenere donne e madri di ogni età ed estrazione sociale, fornendo loro informazioni e servizi utili alla loro crescita personale, professionale e alla conciliazione tra lavoro e famiglia. Promuove la maturazione di una coscienza critica avviando iniziative culturali che hanno come protagonisti i più deboli, quelli che ogni giorno rischiano l'emarginazione e il degrado sociale. Si impegna per sostenere le famiglie attivandosi per il miglioramento dei servizi e degli interventi sociali, in particolare a favore di bambini e giovani con disabilità. 

Dal 2008, con la supervisione dell’architetto Manzi, attuale Presidente dell’associazione, che ha negli anni precedenti maturato una particolare esperienza e competenza nel campo dell’accessibilità e dell’ergonomia oltre che dell’integrazione di ragazzi a rischio di emarginazione e di disabili della vista, è stato realizzato un percorso formativo rivolto ai membri dell’associazione per la progettazione e la predisposizione di materiali divulgativi accessibili (stampe ed audiovisivi facilitati). L’acquisizione di tali competenze permette di avviare l’associazione alla realizzazione d’iniziative in ambito culturale per l’integrazione di giovani disabili ampliando così le proprie finalità statutarie per comprendere la progettazione di campagne di comunicazione accessibili.

Dal 2009 l’associazione muove i primi passi nel supporto ai bambini con disabilità visiva per offrire loro pari opportunità di crescita e di formazione progettando e realizzando libri a rilievo e giocattoli accessibili in collaborazione con la società Viverefacile, specializzata nella stampa e nell’ergonomia per disabili visivi che mette a disposizione degli associati, in comodato d’uso gratuito, le sue attrezzature:

  • Stampanti professionali che stampano i testi in braille fronte/retro sia con fogli singoli che a modulo continuo, attenendo risultati ottimi in tempi brevi;
  • Plotter per stampa dei grafici. Risoluzione per la grafica: 20 punti per pollice; conversione automatica di immagini a colori e/o scala di grigi in grafica tattile a 3D. Testo e grafica possono essere stampati contemporaneamente. Stampa anche su cartoncino e fogli plastificati. Stampa in verticale e in orizzontale. Stampa anche grandi formati.
  • Incisori professionali per la stampa su altri materiali come alluminio, ottone ecc. All’incisore viene applicato un attrezzo speciale acquistato in America che permette di fissare i pallini per il Braille in modo preciso e sicuro.

La maturazione di competenze specifiche e l’adesione di diverse mamme con figli affetti da menomazioni alla funzione visiva porta al riconoscimento di un altro significativo obiettivo: promuovere la costruzione di reti di sostegno reciproco tra le mamme con figli non vedenti o ipovedenti per affrontare assieme le difficoltà che la disabilità visiva pone loro quotidianamente davanti.

Lavorando ad ampio spettro sulle problematiche dei giovani con disabilità visiva, sostenendo e meglio strutturando iniziative socio-educative e culturali, con particolare cura per la riproduzione  di libri scolastici e non, accessibili e personalizzati (stampe digitali ingrandite, trascrizioni braille e audiolibri) per i familiari dei soci, grazie agli spazi, le attrezzature e le competenze messi a disposizione dai  diversi soci. 

никас кухня

для косметики кейс

лучший интернет